Il Dossier sull’acqua di Cittadinanzattiva

472 la spesa media per l’acqua nel Lazio, ma con piccoli accorgimenti si possono risparmiare 117.

I dati dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva

scarica Dossier acqua 2019 CA

472, a tanto ammonta la spesa per la bolletta idrica nel 2018 per una famiglia laziale rispetto ai 426 della media nazionale. L’aumento rispetto al 2017 è stato dell’3,3%. Rieti la provincia laziale più economica (296€), Frosinone la più costosa (723€), a Viterbo incremento record del 6,8%.

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Proseguono i lavori in Piazza Perin del Vaga

Immagine | Pubblicato il di | 1 commento

Segnalazione: Book Club – Biblioteca DIAP aperta al territorio

4 incontri  di un gruppo di lettura organizzati  dalla  Biblioteca del Dipartimento di Architettura e Progetto dell’Università Sapienza di Roma in Via Flaminia 359 (quasi angolo Piazza dei Carracci) scarica la locandina BOOKCLUB22.03

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Caro Vice Sindaco, quest’anno per l’Estate Romana ricordati anche dei residenti

un post su Fb dell’inaugurazione di un evento dell’estate romana sotto il Ponte della Musica

Cittadinanzattiva Flaminio  e  Associazione Cittadini del Flaminio, insieme a Carteinregola, Coordinamento Residenti Città storica e  varie associazioni e comitati di quartiere, hanno scritto a Luca Bergamo, Vice Sindaco e Assessore alla  Crescita culturale di Roma Capitale, chiedendo che nella Delibera riguardante gli “indirizzi strategico-operativi per la composizione del programma “Estate Romana 2019”che sarà a breve approvata dalla Giunta, sia previsto, per le  manifestazioni di pubblico spettacolo all’aperto in centro  abitato,  il limite orario massimo  della mezzanotte, sia per la musica dal vivo che per quella riprodotta*, senza che siano previste possibili  autorizzazioni in deroga  all’orario fino alle ore 04,00, nè  “in deroga ai limiti acustici fino al livello massimo di immissione in facciata ai recettori abitativi di 70dB (A) Leq

La lettera è stata inviata anche ai Presidenti dei Municipi, poichè dalla Delibera approvata nel 2018 si evince che la decisione riguardo ai luoghi e alle deroghe ai limiti orari  è demandata ai Municipi “quali strutture di primario presidio e conoscenza delle realtà territoriali” che sono chiamate a  “proporre e verificare la coerenza dei luoghi deputati allo svolgimento degli eventi con le esigenze espresse dalla comunità amministrata e la disponibilità e agibilità delle aree all’uso temporaneo per le diverse iniziative“, e che la concessione – su richiesta dei soggetti organizzatori – dell’autorizzazione in  deroga per l’orario, non oltre le ore 04,00,” è subordinata all’espressione del parere favorevole del Municipio competente, in ordine alla sostenibilità ambientale della protrazione oraria richiesta in relazione ai luoghi di svolgimento delle attività“.

Continua a leggere

Pubblicato in istituzioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Agenda Tevere: che cos’è il contratto di fiume

Cittadinanzattiva Lazio, rappresentata da Cittadinanzattiva Flaminio, dal 2018  è parte attiva di Agenda Tevere ONLUS, un’associazione di associazioni che ritengono che la cura e il rilancio del Fiume Tevere possa essere un motore di cambiamento, colllaborazione   e assunzione di responsabilità condivisa per i cittadini della Capitale. Tra gli obiettivi di Agenda Tevere c’è la promozione e l’attuazione del “Contratto di Fiume Tevere da Castel Giubileo alla Foce” . Raccontiamo di cosa si tratta ( a cura di Stefania Murianni)

COSA E’ IL CONTRATTO DI FIUME

Il Contratto di Fiume (CdF)  è

  • un “accordo tra soggetti che hanno responsabilità nella gestione e nell’uso delle acque, nella pianificazione del territorio e nella tutela dell’ambiente” ,
  • uno “strumento di programmazione strategica e negoziata ad adesione volontaria, ideato con la volontà di perseguire la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali congiuntamente alla protezione dai rischi idraulici, contribuendo quindi allo sviluppo locale”.
  • uno strumento che “mira a raggiungere gli obiettivi delle Direttive Europee sulle Acque (2000/60/CE) e sulle Alluvioni (2007/60/CE) supportando e promuovendo politiche e iniziative volte a consolidare le comunità fluviali, riparando e mitigando, almeno in parte, le pressioni dovute a decenni di urbanizzazione sregolata”
  • uno strumento che promuove una governance locale integrata[

Il CdF è stato promosso in Italia a partire dal 2007 dal Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume ed è stato formalizzato nel 2010 con la Carta Nazionale dei Contratti di Fiume che stabilisce  i principi, le fasi di attuazione e gli obiettivi propri di un CdF.

Continua a leggere

Pubblicato in Fiume Tevere, Flaminio, iniziative | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento