Commissione urbanistica sul Progetto ex caserme

Flaminio-Città della Scienza : report drlla commissione urbanistica del 23.3.17

di Anna Maria Ceci

Qualche giorno dopo l’incontro –presentazione presso la commissione urbanistica del nuovo assessore all’urbanistica e lavori pubblici, arch.Luca Montuori, la commissione si è riunita nuovamente il 23 marzo per l’esame del progetto Flaminio-Città della Scienza.

La Presidente della  Commissione urbanistica, dr.ssa Donatella Iorio, dopo un’approfondita relazione della direttrice di dipartimento, che ha riportato le conclusioni dell’ultima seduta della conferenza di servizi, chiusasi il 3 gennaio, ha preso in esame i punti rimasti in sospeso durante la stessa. Sostanzialmente per le difficoltà di trasmissione degli atti dal dipartimento all’ufficio del Piano,  il direttore di quest’ultimo ha lamentato la mancata ricezione degli stessi e, unico, si è riservato di sciogliere le riserve nel più breve tempo possibile . I tempi sono stretti giacchè, nei termini di legge, entro maggio-giugno la relazione tecnica definitiva deve essere presentata per l’approvazione della variante come Piano integrato, ed entro agosto la complessa procedura deve essere conclusa. Cassa Depositi e Prestiti – proprietaria dell’area – ha nel frattempo già presentato le modifiche per superare le obiezioni sul rischio idraulico con opere di contenimento già collaudate, mentre sono in corso le ultime indagini archeologiche.

Ci si aspetta che nella prossima riunione della Commissione, prevista entro maggio, alla presenza dell’assessore Montuori (che ha dichiarato che  per ora  è impegnato in priorità diverse),  si discuta in forma “intrecciata” degli aspetti ambientali, culturali, della mobilità e dell’inserimento in area metropolitana che riguardano il quartiere, oltre il contesto della Città della Scienza.

Le rappresentanze di alcune associazioni di cittadini hanno sollevato il problema della mobilità, che dovrà, nella prossima seduta di Commissione dedicata, essere trattato contestualmente a rappresentanti della commissione mobilità. Cittadinanza attiva Flaminio ha inoltre fatto presente che l’incertezza sulla destinazione degli edifici precedentemente destinati a museo della scienza e sull’uso dei proventi degli oneri di urbanizzazione, precedentemente legati alla sua realizzazione, finora lasciati indefiniti dalla nuova amministrazione,  comporta qualche salto in avanti sulla destinazione dei servizi da prevedere nell’area lungo la via del Vignola, dove un tavolo di associazioni di quartiere sta lavorando al progetto degli spazi al servizio del quartiere. Si è chiesto di non trascurare questi aspetti nella prossima riunione di commissione. Nel contempo si è chiesto a CDP di presentare gli elaborati modificati nel corso della conferenza dei servizi, dato che quelli pubblicati (non aggiornati) non mostrano gli innalzamenti in altezza di alcuni edifici (albergo ecc.), e i loro effetti.  In generlae c’è stato un diffuso consenso sulla progettazione preliminare.

Anna Maria  Ceci

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Commissione urbanistica sul Progetto ex caserme

  1. Francesco Mongiardini ha detto:

    Vorrei avere più informazioni sulla stato dell’arte del prigetto Viganò. E trascorso tanto tempo, cosa si è fatto è quanto manca per la realizzazione? Vi ringrazio fm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...