La lenta morte dello Stadio Flaminio

SERVIZIO DI TELEROMA 56 DEL 30 novembre 2016

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La lenta morte dello Stadio Flaminio

  1. proscenioroma ha detto:

    Lunedì 5 dicembre 2016 sono stata aggredita alle 20.40, mentre stavo attraversando lo slargo di Piazza Apollo D’Oro che da viale Tiziano immette a Via Petro De Coubertin, nel lato della fermata del 2. Lì da un bel po’ di tempo a causa di uno o due lampioni rotti, mai rimessi a posto, alcuni metri sono al buio. E proprio mentre attraversavo lo slargo al centro della strada, uno di questi disperati che forse vivacca nella zona limitrofa dello Stadio Flaminio mi è venuto in contro urlando in una lingua sconosciuta, ho cercato di schivarlo ma è riuscito ad afferrarmii polsi. Sono riuscita ad urlare a divincolarmi e fortunatamente un ragazzo lo ha messo in fuga e immediatamente è intervenuta una volante i borghese e subito dopo un’altra. Ora a me è andata bene, la persona è stata bloccata, portata in commissariato e in ospedale visto che ha una gamba rotta. Fortunatamente non mi sono ferita non c’è stato alcun contatto con saliva etc… dato che il soggetto è affetto da HIV. Ora mi chiedo quella zona a quell’ora è frequentata dalle persone che vanno ai concerti e che spesso parcheggiano proprio lì, dai giovani che ritornano dall’auditorium per le lezioni etc…, la zona è abitata, lì vicino c’è un circolo sportivo. Non possiamo permettere un degrado del genere per noi cittadini e anche per questi disperati. Urge un’operazione di bonifica e di rivalutazione della zona e di quel gioiello che era lo stadio Flaminio costruito da Antonio Nervi tra il 1957/59 sull’area del presistente stadio Stadio Nazionale. Una struttura che potrebbe avere mille potenzialità lì dentro infatti ci sono, oramai abbandonate, piscine e palestre. Si potrebbe investire per far sì che la struttura e la zona rifiorisse. E con una politica sociale diversa questi disperati potrebbero essere attivamente coinvolti nelle opere di bonifica, dando così dignità e rispetto al tessuto sociale.

  2. Pingback: Tutta la verità sullo stadio Flaminio (secondo gli auspici del consigliere PD Pelonzi) | cittadinanzattivaflaminio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...